Articolo 1126 del Codice Civile

Lastrici solari di uso esclusivo

Codice Civile

Dispositivo dell’articolo 1126 del Codice Civile

L’articolo 1126 del Codice Civile si applica quando l’uso dei lastrici solari o di una parte di essi non è comune a tutti i condomini. Quelli che ne hanno l’uso esclusivo sono tenuti a contribuire per un terzo nella spesa delle riparazioni o ricostruzioni del lastrico; gli altri due terzi sono a carico di tutti i condomini dell’edificio o della parte di questo a cui il lastrico solare serve in proporzione del valore del piano o della porzione di piano di ciascuno.

  • La giurisprudenza equipara i lastrici solari di uso esclusivo a quelli di proprietà esclusiva.
  • Sono escluse le spese relative a manufatti o altri elementi di cui faccia uso esclusivo un condomino (es. parapetti, ringhiere, ecc.). In tal caso, le spese gravano solo su coloro che abbiano l’uso esclusivo di essi.
  • L’articolo 1126 del codice civile, si riferisce a coloro ai quali appartengono le porzioni immobiliari comprese nella proiezione verticale del manufatto da riparare o costruire, che per essi funge quindi da copertura.

Danni da infiltrazioni

In ambito condominiale, nelle ipotesi ove l’utilizzazione del lastrico solare, o della terrazza a livello, non sia comune alla totalità dei condomini, dei danni che derivano da infiltrazioni nell’unità immobiliare sottostante, rispondono sia il proprietario, ovvero l’usuario esclusivo (del lastrico solare o della terrazza a livello), in qualità di custode del bene in conformità all’art. 2051 c.c., sia l’ente condominiale, poiché la funzione di copertura dell’intero edificio, o comunque di parte di esso, che risulta propria del lastrico solare (o della terrazza a livello), benché di proprietà esclusiva ovvero in uso esclusivo, richiama l’amministratore ad eseguire tutti i controlli che si rendano necessari, alla conservazione delle parti comuni, nonché l’assemblea dei condomini a provvedere alle opere di manutenzione di carattere straordinario.

Terrazze a livello

Si parla di lastrico solare quando esso ha la sola funzione di copertura e di terrazza a livello, quando costituisce superficie transitabile, di fatto estensione e integrazione dell’appartamento cui è annessa.

Le terrazze a livello, anche se attribuite in uso esclusivo, sono disciplinate, al pari del lastrico solare dall’articolo 1126 del Codice Civile. Ne deriva che l’obbligo dei condomini cui tali terrazze servono di copertura di concorrere alle spese necessarie per la riparazione o la ricostruzione trova fondamento non solo nel diritto di proprietà, ma nel principio in base al quale i condomini sono tenuti a contribuire alle spese in ragione dell’utilità che la cosa da riparare o da ricostruire è destinata a dare ai singoli appartamenti sottostanti.

2021-10-27