Bene sottoposto a vincolo ferroviario

dPR. n. 753/1980

Vincoli per l'edilizia

Gli immobili sottoposti a vincolo ferroviario sono estremamente comuni nelle grandi città come Roma e non è raro dover sanare o ristrutturare in prossimità di un vincolo di questa tipologia. La normativa si basa una presunzione di pericolosità di qualsiasi manufatto posto a meno di metri 30 dalle rotaie, ma l’ente preposto alla tutela del vincolo può concedere una deroga, ai sensi dell’art. 60 d.P.R. n. 753/1980.

La finalità del vincolo ferroviario è quella di impedire la realizzazione di costruzioni che pregiudichino la sicurezza e la regolarità dell’esercizio delle ferrovie. Solo particolari circostanze locali possono giustificare riduzioni di tale distanza.

Art. 1

Le presenti norme si applicano alle ferrovie destinate al servizio pubblico per il trasporto di persone e di cose esercitate dall’Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato o in regime di concessione o di gestione commissariale governativa e, per quanto riguarda la sicurezza delle persone e delle cose, anche alle ferrovie private di seconda categoria di cui all’art. 4 del testo unico approvato con regio decreto 9 maggio 1912, numero 1447.

Nel presente decreto con il termine “ferrovie” si indicano tutte le ferrovie specificate al comma precedente e con la espressione “ferrovie in concessione” sia le ferrovie esercitate in regime di concessione che quelle in regime di gestione commissariale governativa.

Salvo quanto specificato nei successivi articoli, le norme comunque riguardanti le ferrovie in concessione sono estese a tutti gli altri servizi collettivi di pubblico trasporto terrestre di competenza degli organi dello Stato e, se concernenti la polizia e la sicurezza dell’esercizio, sono anche estese a quelli di competenza delle regioni.

Le norme del presente decreto sono anche estese, se ed in quanto applicabili, ai servizi ferroviari esercitati con navi traghetto delle ferrovie dello Stato e agli autoservizi sostitutivi delle ferrovie dello Stato.

Nei successivi articoli del presente decreto, con la sigla “F.S.” e’ indicata l’Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato e con la sigla “M.C.T.C.” la Direzione generale della motorizzazione civile e dei trasporti in concessione.

2022-04-14