Grandi Elettrodomestici nel Bonus mobili

e Bonus Ristrutturazioni al 50 %

IN PILLOLE | Aggiornato 2022

Nel bonus mobili sono inclusi i grandi elettrodomestici, i quali sono identificati per normativa.

Si ricorda che il Bonus mobili, prorogato anche nel 2022, scatta con il protocollo di almeno una pratica CILA per la ristrutturazione interna, contestualmente al bonus casa ristrutturazione.

D.l 25 luglio 2005, n. 151

Per quanto riguarda l’individuazione dei «grandi elettrodomestici» si può fare riferimento,  all’elenco di cui all’allegato 1B del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151.

Grandi elettrodomestici, (con esclusione di quelli fissi di grandi dimensioni)

  1. Grandi apparecchi di refrigerazione.
  2. Frigoriferi.
  3. Congelatori.
  4. Altri grandi elettrodomestici utilizzati per la refrigerazione conservazione e il deposito di alimenti.
  5. Lavatrici.
  6. Asciugatrici.
  7. Lavastoviglie.
  8. Apparecchi per la cottura / no friggitrici
  9. Stufe elettriche.
  10. Piastre riscaldanti elettriche.
  11. Forni a microonde.
  12. Altri grandi elettrodomestici utilizzati per la cottura e l’ulteriore trasformazione di alimenti
  13. Apparecchi elettrici di riscaldamento
  14. Radiatori elettrici.
  15. Altri grandi elettrodomestici per riscaldare ambienti ed eventualmente letti e divani.
  16. Ventilatori elettrici.
  17. Apparecchi per il condizionamento come definiti dal decreto del Ministro delle attività produttive 2 gennaio 2003.
  18. Altre apparecchiature per la ventilazione e l’estrazione d’aria.
L’acquisto di grandi elettrodomestici sprovvisti di etichetta energetica è agevolabile solo se per quella tipologia non ne sia ancora previsto l’obbligo.

Piccoli elettrodomestici

Si indicano anche i piccoli elettrodomestici, che per esclusione, non possono corrispondere ai grandi elettrodomestici

  1. Aspirapolvere
  2. Scope meccaniche
  3. Altre apparecchiature per la pulizia.
  4. Macchine per cucire, macchine per maglieria, macchine tessitrici e per altre lavorazioni dei tessili.
  5. Ferri da stiro e altre apparecchiature per stirare, pressare e trattare ulteriormente gli indumenti.
  6. Tostapane.
  7. Friggitrici.
  8. Frullatori, macinacaffé elettrici, altri apparecchi per la preparazione dei cibi e delle bevande utilizzati in cucina e apparecchiature per aprire o sigillare contenitori o pacchetti.
  9. Coltelli elettrici.
  10. Apparecchi tagliacapelli. asciugacapelli, spazzolini da denti elettrici, rasoi elettrici, apparecchi per massaggi e altre cure del corpo.
  11. Sveglie, orologi da polso o da tasca e apparecchiature per misurare, indicare registrare il tempo.
  12. Bilance
I piccoli elettrodomestici non sono inclusi nel Bonus mobili.

Bonus mobili 2021 / prorogato 2022

Si può usufruire della detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. Il bonus Mobili è complementare al Bonus Ristrutturazioni, poiché sempre nell’ambito di una ristrutturazione edilizia | CILA | SCIA | consente di portare in detrazione anche i mobili di base ed i grandi elettrodomestici per un massimale di 10.000 € (aggiornamento 2022) per ogni unità immobiliare.

Proroga 2022 del Bonus mobili ed elettrodomestici sceso al massimale di 10.000 € rispetto ai 16.000€ del 2021.
2021-10-04